Vittoria a Cisternino, la prossima in casa contro il Mesagne

Una gara dai due volti quella svolta al Pala Todisco di Cisternino domenica 12 febbraio tra la compagine locale e la Peugeot Tartarelli di Monopoli arbitrata da una coppia inedita, le baresi Debora Fiorentino e Martina Manzari, coppia decisa e puntuale nelle scelte di gara. Il campionato è arrivato alla penultima gara del girone di qualificazione, Club Giganti Cisternino, alla ricerca di una vittoria rigenerante ed utile alla scalata nelle posizioni in classifica per un migliore posizionamento nel girone di salvezza, scende in campo con una formazione rinforzata rispetto alla gara di andata schierando il play Crovace e l'ala Milone atleti esperti e determinati con punti nelle mani che consentiranno alla formazione brindisina di affrontare la seconda fase con maggiore solidità. L’AP Peugeot Tartarelli ormai consolidata al terzo posto in classifica, al contrario, attende la conclusione della prima fase disputando queste ultime gare per affinare amalgama e tecnica, per poter disputare al meglio il girone di promozione. L’AP Peugeot affronta una partenza abbastanza in equilibrio in cui è sempre avanti, con la formazione di casa che tallona l'avversario. Coach Cazzorla schiera Persichella, Brunetti, Gioiello, Giorgio e Feruglio, ma alternerà molto il quintetto durante la gara dando ampio minutaggio a tutto il roster. La gara procede senza particolari episodi di cronaca proponendo agli spettatori presenti piacevoli giocate fino al termine del secondo quarto che si chiude con il punteggio di 44 a 49 per gli ospiti. La svolta alla ripresa con Peugeot Tartarelli che alza il ritmo ed intensifica la difesa recuperando numerose palle che lanciano i monopolitani in veloci contropiedi (Rollo, Feruglio, Palmitessa) spinti in avanti dal play Brunetti. La gara si chiude su punteggio di 56 a 83 per l’AP Peugeot Tartarelli che realizza un parziale di 34 a 12. Abbiamo chiesto al nostro coach Massimo Cazzorla di analizzare le possibili sfidanti nella seconda fase, spiegando nel dettaglio ha detto che «se nel nostro girone i giochi sono fatti non è lo stesso per l’altro: a parte Corato, certa del primo posto; per la seconda piazza ci sarà lo scontro diretto questa domenica tra Santeramo e Barletta, chi vincerà sarà nel nostro girone. Lo stesso discorso possiamo farlo per le posizioni quarta e quinta, se Rutigliano dovesse vincere in casa contro Angiulli e Molfetta dovesse perdere a Corato, in questo caso con noi ci sarebbe Rutigliano viceversa Molfetta. Sia Santeramo che Barletta vantano dell’importante presenza degli americani in squadra, la prima con la coppia degli americani più solida della serie coadiuvata dal solito gruppo agguerrito di giocatori, Barletta oltre ai due stranieri ha l’esperienza di Degni, la gioventù di Balducci ed il carisma sotto le plance di Defazio. Lo stesso possiamo dire di Rutigliano fortemente dipendente dalla coppia di americani, ha uno dei migliori attacchi del girone A. Molfetta a differenza delle altre citate è più simile alla nostra formazione, composta da giocatori italiani fà dell’esperienza di Maggi e De Gennaro una forza importante del campionato». Questo è lo scenario possibile, «staremo a vedere cosa ci aspetta, per il momento faremo la nostra gara contro Mesagne e alla fine della giornata scopriremo gli accoppiamenti». Domenica 19 febbraio alle 18 al Pala Ipsiam a Monopoli, al via all’ultima gara della prima fase del campionato regionale di serie D, arriva Mens Sana Mesagne dell’ex Walter Masi avversario ostico e sempre battagliero.

Read 836 times

  

 

Ap Monopoli Basket | Passion for Basket

Seguici su Facebook

Facebook

Gallery

Top
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Più info…